• PRIMO APPUNTAMENTO GRATUITO

Motivi che spingono a chiedere aiuto

I pazienti si sono rivolti a me dicendomi:

"Provo un malessere dentro, ma non so che cosa sia e da che cosa dipenda"
"Mi è toccato cambiare sede di lavoro e non riesco ormai da mesi a sentirmi a mio agio nel nuovo ambiente"
"Ho scoperto di avere un brutto male, non so quanto avrò ancora da vivere e che tipo di vita potrò fare"
"Sono disoccupata da mesi, non mi ritrovo più"
"Mia moglie/mio marito mi ha lasciato/a per un altro/altra"
"Non capisco più mio figlio, non riesco più a parlarci"
"Recentemente mi sono sottoposta a una operazione chirurgica importante e da allora mi sento triste e ferita"
"Dopo la nascita della mia bambina, al rientro in azienda, ho trovato una situazione lavorativa profondamente differente, pensi che non ho più nemmeno una scrivania!"
"Mi sento oppressa da mia madre, mio padre, mio marito, mia moglie, dal capo, dalla capa, ecc."
"Ho perso una persona cara"
"Ho paura della vita, delle persone che mi circondano, di tutte le novità, dei cambiamenti"
"Sono iscritto da anni all’università e mi sono bloccato, non riesco più a sostenere esami"
"Non riesco a fare l’amore da mesi con la mia partner"
"Uso saltuariamente cocaina, ma ultimamente mi sento sempre più depresso e non mi basta più"
"È mancata Nala, un golden-retrivier che viveva con me da anni"
"Ho cambiato città, lavoro, casa per vivere con il mio fidanzato: da allora mi sento sempre stanca, insoddisfatta e mi sembra di non riuscire più a ritrovare me stessa"
"Mi sento annoiato, vuoto, non ho progetti, nulla mi entusiasma"
"Vengo da un altro paese e questo nuovo mondo non smette di essermi completamente estraneo"
"Mio marito mi picchia e io non riesco a lasciarlo"
"Ho dei dubbi in merito all’educazione che il mio compagno e io stiamo dando ai nostri figli"
"Ho cinquant’anni, sto andando in menopausa, i miei figli non hanno più bisogno di me, mi sento “persa”"
"La mia fidanzata mi critica sempre ma io non riesco a dirle nulla"
"Sono sempre stata una bambina e una ragazzina “cicciotta”, ora non lo sopporto più, patisco per questo corpo che mi contiene"
"La notte non riesco a dormire"
"Ho diciassette anni, ho scoperto che mi piacciono le persone del mio stesso sesso e non so come dirlo ai miei genitori"
"Talvolta, mentre sono in mezzo alla gente, mi sento terrorizzato di star male"
"Ho una dermatite che mi perseguita e che, quando sono molto stressato, peggiora vistosamente"
"Ogni situazione nuova che devo affrontare mi mette un’ansia terribile che non so come gestire"
"Io desidero avere dei figli, la mia compagna no!"
"Fatico a “sostenermi”: mi sembra che tutti siano migliori di me e accetto di vivere delle situazioni nonostante io le senta dannose per me"
"Mi sembra che tutte le persone mi vogliano male"

...e molto, molto, altro...

"Quando cambi il modo di vedere le cose, le cose che vedi cambiano."
Anonimo

CONTATTAMI PER UN APPUNTAMENTO GRATUITO